Programma

 GESTIONE AMMINISTRATIVA  

La gestione amministrativa dovrà essere improntata ai principi della trasparenza delle decisioni e del  massimo coinvolgimento del cittadino.

In particolare, gli obiettivi che ci si propone di conseguire sono i seguenti:

  • il contenimento, per quanto possibile, della spesa corrente e la riduzione delle indennità di carica degli Amministratori;
  • il mantenimento, al livello minimo, delle aliquote dei tributi Comunali;
  • la facilitazione del dialogo tra cittadino ed amministratori, con la introduzione di orari di ricevimento compatibili con le esigenze di vita e di lavoro degli amministrati;
  • la garanzia che negli uffici comunali sarà assicurata al cittadino cortesia, celerità nelle pratiche ed un orario che ne faciliti l’accesso;
  • la valorizzazione e la responsabilizzazione della figura del consigliere Comunale, coinvolgendolo maggiormente nelle attività amministrativa;
  • l’implementazione della occasioni di confronto con la popolazione, attraverso assemblee pubbliche per verifiche periodiche dello stato di attuazione del programma ed il coinvolgimento del cittadino su scelte di importanza strategica e di maggiore rilevanza;
  • la fissazione dei Consigli Comunali in orari che facilitino la partecipazione della popolazione;
  • l’introduzione della possibilità di interventi del pubblico durante i Consigli Comunali (Question Time);
  • la predisposizione di un nuovo regolamento di polizia rurale e igiene sanità;
  • maggiore coinvolgimento delle Commissioni Consigliari;
  • il miglioramento del sito multimediale ufficiale del Comune di Pontey in modo da permettere al cittadino di avere maggiori informazioni ed occasione di contatto con l’amministrazione comunale;
  • la redazione di un periodico di informazione sull’attività dell’amministrazione comunale in collaborazione con le associazioni locali;
  • la promozione di rapporti istituzionali improntati alla collaborazione, al rispetto ed all’attenzione con gli Enti, quali Regione e Comunità Montane.

 

AMBIENTE E TERRITORIO

L’ambiente è il patrimonio fondamentale della Comunità e l’Amministrazione Comunale ha l’obbligo giuridico e morale di tutelarlo e curarlo.

In tale settore di competenza, è assolutamente prioritario:

  • vigilare sulla gestione della discarica di Valloille, collaborando attivamente con i gestori, gli organismi incaricati del controllo e l’Amministrazione Regionale, proprietaria della discarica;
  • dedicare un’attenzione particolare alla prevenzione del rischio idrogeologico, messo in evidenza dagli eventi alluvionali verificatisi negli ultimi anni, attuando e portando a conoscenza della popolazione il piano di protezione civile, intervenendo – per quanto di competenza – o sollecitando l’Amministrazione Regionale ad effettuare opere e manutenzioni che garantiscano adeguati livelli di sicurezza per la popolazione e che salvaguardino il territorio,
  • ricercare con la Società Autostrade S.A.V un possibile ingresso in autostrada in casi di emergenza;
  • istituire, in collaborazione con le istituzioni scolastiche, una giornata di sensibilizzazione e di educazione ambientale e allo sviluppo sostenibile;
  • porre maggiore attenzione alla qualità dell’aria, sensibilizzando in tal senso la popolazione;
  • sollecitare la Società Autostrade S.A.V. alla collocazione di barriere antirumore in prossimità dei centri abitati;
  • incentivare ulteriormente la raccolta differenziata con sistemi innovativi (ad esempio, il sistema Ecocontrol), sostenere e incentivare maggiormente il compostaggio domestico;
  • realizzare appositi ricoveri per i cassonetti delle immondizie;
  • collaborare con il Consorzio di Miglioramento Fondiario per il completamento del progetto di irrigazione a pioggia, per la sistemazione dei canali irrigui principali e per la ricerca di una possibile soluzione per l’irrigazione di giardini e orti;
  • individuare la possibilità di concedere l’accesso al transito su strade poderali a tutti i residenti;
  • predisporre un piano di pulizia e di cura dei boschi di proprietà Comunale, a salvaguardia del territorio ed a prevenzione degli incendi.

 

URBANISTICA

L’urbanistica è lo strumento fondamentale di programmazione, gestione e crescita sociale ed economica del territorio.

Sono obiettivi prioritari: 

  • attuare il nuovo PRGC come strumento di valorizzazione del territorio nonché delle reali esigenze della popolazione e delle attività operanti sul territorio, prevenendo fenomeni di speculazioni edilizie e sostenendo una crescita equilibrata del patrimonio edilizio a disposizione della popolazione anche al fine di evitare successivi problemi di inadeguatezza dei servizi primari (ad esempio, acquedotto, sistema fognario, ecc.);
  • rideterminare gli ambiti inedificabili per inondazione e frane, dopo gli interventi di salvaguardia;
  • istituire forme di agevolazioni e di incentivazioni per la ristrutturazione ed il recupero dei fabbricati esistenti;
  • promuovere i concorsi di idee per la realizzazione di opere pubbliche: edifici, piazzali …… e per l’abbellimento degli spazi Comunali.

 

INTERVENTI SETTORE OPERE PUBBLICHE

Nel proporre nuovi investimenti nelle opere pubbliche, comunque necessari per far crescere il Paese, l’Amministrazione Comunale dovrà osservare e mantenere il giusto equilibrio di bilancio.

In tale ambito di competenza, è assolutamente prioritario:

  • portare a compimento le opere intraprese dalla precedente Amministrazione;
  • sostenere la realizzazione della centralina in sinergia Consorzio di Miglioramento Fondiario;
  • sistemare l’area gioco pertinente alle scuole;
  • ricerca nuove sorgenti e puntare al miglioramento della qualità dell’acqua;
  • avviare il rifacimento di parti acquedotto comunale;
  • riqualificare i centri storici;
  • valorizzare le tre macro aree di Pontey (Pontey bassa, centro, Pontey alta) con la creazione di piccoli spazi di incontro sociale (ad esempio con piccole aree gioco per bambini).

 

VIABILITA’, ARREDO URBANO E TRASPORTI 

Uno degli elementi di maggiore attrattiva di un Paese e del suo territorio è costituito dalla qualità della vita che in esso si conduce e che si manifesta nell’organizzazione e nella corretta gestione degli spazi pubblici, delle aree di svago e di servizio.

In tale settore sono prioritari:

 

  • interventi finalizzati alla manutenzione e ad una forte ricerca del miglioramento dell’arredo urbano con sistemazione e pulizia della viabilità pedonale, delle strade pubbliche e delle aree verdi;
  • sistemazione dello svincolo della Strada Regionale con la Strada Statale 26 verso Aosta e dello svincolo della strada regionale con la strada proveniente da Chatillon paese;
  • studio per eventuali ripari alle fermate dei mezzi pubblici.
  • intervenire presso le società dei servizi pubblici di trasporto affinché gli orari di percorrenza dei mezzi siano corrispondenti alle reali necessità degli utenti;

AZIONI IN CAMPO SOCIALE E NELLA SALUTE

 Dovranno occupare un posto fondamentale della programmazione amministrativa per una risposta forte alle necessità e ai diritti degli anziani, dei giovani e delle fasce sociali più deboli e alla salute dei cittadini.

In tale importante ambito di intervento, è fondamentale:

 

  • porre maggiore attenzione verso le fasce sociali della popolazione più disagiate (poveri, anziani, diversamente abili), stimolando anche l’amministrazione regionale ad iniziative rivolte al miglioramento dell’assistenza domiciliare;
  • potenziare le misure già in essere a sostegno delle famiglie;
  • potenziare e/o predisporre convenzioni con asili nido, garderie, tate familiari e iniziative simili in modo da dare un risposta concreta alle attuali necessità delle famiglie;
  • promuovere attività e la ricerca di spazi ricreativi dove i ragazzi possano ritrovarsi e sostenere le associazioni con scopi aggregativi ed educativi a supporto della famiglia;
  • attivare progetti integrati di sviluppo sociale che si impegnino a:
  •  favorire la socializzazione ed il miglioramento della qualità della vita;
  • sostenere le iniziative di inserimento / reinserimento lavorativo delle fasce deboli (giovani, donne, anziani, diversamente abili) organizzando in collaborazione con altri Enti territoriali ed Istituzioni percorsi formativi di orientamento, accompagnamento e supporto all’inserimento al lavoro;
  • introdurre una nuova concezione della cultura e dello sport come strumenti di promozione sociale (in collaborazione con Oratorio e Progetti didattici scolastici);
  • favorire l’allestimento di mercatini ortofrutticoli e/o di prodotti di allevamento dei produttori locali (a KM 0), nonché attività di piccolo artigianato con la rivalutazione delle vecchie tradizioni della cultura locale;
  • indire conferenze con specialisti medici o di altre discipline su alcune tematiche molto attuali, quali ad esempio l’alimentazione e le malattie metaboliche, la mediazione familiare, i corsi di primo soccorso;
  • sostenere l’unico esercizio commerciale di Pontey, come vera risorsa non solo economica ma altresì sociale, soprattutto per gli anziani.

SCUOLA E CULTURA

Con particolare attenzione l’amministrazione deve garantire a tutti i cittadini strumenti adeguati alla propria formazione civica e culturale.

Si dovrà lavorare per far si che la cultura e l’arte possano diventare parte integrante del tessuto popolare, attraverso lo sviluppo delle diverse forme espressive e la condivisione della creatività di ogni abitante.

Costituiscono priorità in tale ambito di intervento:

 

  • sostenere finanziariamente o con altri mezzi le iniziative di carattere integrativo delle scuole (visite di istruzione, progetti didattici, …);
  • istituire un gruppo di progettazione di attività culturali, che lavori in sinergia con i gruppi già esistenti;
  • mettere a disposizione della popolazione un “Sipario di eventi”, proponendo uno spazio di condivisione e di discussione nel quale la presentazione di eventi culturali e artistici diverrà lo spunto per uno scambio di opinioni e un’interazione tra i vari abitanti;
  • ideare e realizzare una “Veillà Pontesana”;
  • Sostenere l’utilizzo di prodotti alimentari a Km 0 nella mensa scolastica;
  • Predisporre spazi idonei ad ospitare incontri e conferenze, nonché luoghi di lettura e di gioco (Ludoteca) in collaborazione con la biblioteca di Chatillon;
  • sostenere l’alfabetizzazione informatica della popolazione con incontri tematici con esperti (le basi, la sicurezza in internet, l’informazione, ecc.), organizzando corsi o concedendo il patrocinio (gratuito o meno) ad iniziative inerenti meritevoli.

TURISMO, SPORT E TEMPO LIBERO

 Si ritiene che l’Amministrazione Comunale debba coordinare e patrocinare iniziative proposte da gruppi ed associazioni, mettendo a disposizione le proprie strutture ed i fondi necessari.

In questo ambito di intervento, sono importanti:

 

  • completare l’area sportiva e ricercare soluzioni ottimali per la sua gestione;
  • mantenere in ordine i vari sentieri e percorsi della salute;
  • collaborare con le varie associazioni che operano nelle attività sociali e ricreative anche nell’ottica del recupero di valori, delle tradizioni e delle feste locali;
  • analizzare l’attuale promozione turistica del Paese con l’introduzioni di eventuali azioni migliorative;
  • realizzare un opuscolo per il turista;
  • verificare una possibile riconversione di alcuni alpeggi comunali;
  • promuovere il sito geofisico di Valmeriana e degli altri siti storici del paese.

Lascia un commento